Isola dei Famosi, Gilles Rocca eliminato - Musicaetv.it
Gilles Rocca, ultimo eliminato dall’Isola dei Famosi (Web)

Dopo l’eliminazione di Gilles Rocca dall’Isola dei Famosi nella scorsa puntata (a furor di popolo), con tanto di litigio tra lui e Tommaso Zorzi (e conseguente piagnisteo da parte del popolo degli influencer su quanto sia dura e discriminata la vita da star dei social, vedi Awed e Matteo), è tempo di designare un nuovo Maschio Alfa sull’Isola? No, e vi spiego perché…

Maschio Alfa, ne abbiamo davvero bisogno?

Fin dall’inizio di quest’edizione dell’Isola, si è alla continua ricerca di questo benedetto Maschio Alfa: un uomo bello, affascinante, forte, con doti di leadership ed un ammaliante potere comunicativo. Se fin dal principio si pensava potesse ricadere in Gilles Rocca tale figura, la cosa si è velocemente sgonfiata relegandolo ad un piagnone mentalmente poco lucido che ha mostrato sull’Isola unicamente il peggio di se. Chi resta ora a contendersi lo scettro di “Maschio Alfa”? nessuno, e vi spiego il perché:

All’interno della società moderna è ancora utile il concetto del “maschio di casa” che porta avanti la baracca, mantiene economicamente la famiglia e prende le decisioni importanti per tutti? ha ancora senso parlare della ricerca di un uomo dominante che, anche amorevolmente, sottomette tutti coloro che ha intorno a lui? hanno ancora senso frasi del tipo “sono io che porto i pantaloni in casa” o “a casa mia decido tutto io”? perché signori, quando parliamo di “Maschio Alfa” è a questo che ci riferiamo, ad un concetto prettamente animalesco traslato nella società umana, ma che poteva andar bene fino ad una trentina d’anni fa, ma oggi stantio ed obsoleto. Per cui cara Isola, possiamo gentilmente trascendervi? grazie.

Un’Isola dei Famosi che non decolla

Gli ascolti televisivi non sono quelli auspicati, tant’è che si parla addirittura di possibile chiusura anticipata del programma. Un reality come questo infatti comporta dei costi non indifferenti, e gli introiti pubblicitari derivanti dagli ascolti tv sono praticamente vitali per una trasmissione qual è il reality prodotto da Banijay Italia. Ma cosa non ha funzionato?

Il cast? Ni, nel senso che se all’inizio qualche problema c’è stato, tra naufraghi poco motivati e lunatici e defezioni di personaggi forti per motivi di salute (cosa che, in un reality del genere va messa in conto), ora le cose sembrano funzionare meglio. Andando verso la finale, le caratteristiche di ogni naufrago dovrebbero “incancrenirsi” generando dinamiche che potrebbero diventare intriganti. Sta alla produzione inventarsi qualche novità per condire il tutto in modo più interessante per il pubblico da casa, fino ad ora non del tutto convinto da questa edizione.

Gli opinionisti? è lapalissiano che l’ingaggio last minute di Tommaso Zorzi, che, agli occhi della produzione del programma doveva rappresentare la gallina dalle uova d’oro, non ha raggiunto i target preposti. Il “Zorzi Nazionale” infatti è un personaggio che divide: o ne apprezzi il suo sprezzante egocentrismo o ne odii la perenne opulenza. Per non parlar poi di Elettra Lamborghini, incapace di elaborare una frase di senso compiuto che duri più di due secondi (e non credo vi sia altro da aggiungere), e concludendo Iva Zanicchi, perennemente ingrifata e pronta a cogliere ogni doppio senso possibile ed inimmaginabile. Il trio infine, unito e compatto, è spesso controcorrente rispetto a quella che è l’opinione pubblica (vedi nel sostegno di personaggi come Vera, da loro idolatrati ma puniti e poco apprezzati dal pubblico a casa).

Concludendo…

…ne vien fuori quindi un’Isola piena di se e troppo autoreferenziale, spesso distante da ciò che realmente il pubblico vuole che accada, da ciò che il pubblico vuole vedere, salvo alcuni lampi occasionali che vengono fuori unicamente dalle diatribe che spontaneamente nascono all’interno del gioco.

Staremo a vedere come proseguirà questo giro di boa che difficilmente (forse solo in finale) volerà oltre la soglia del 20% e del 3,5 milioni di telespettatori.

E voi che ne pensate? fatecelo sapere commentando l’articolo e condividendolo sui social.

Commenta