Eurovision 2021 - Musicaetv.it
Dadi og Gagnamagniժ dalla loro stanza di hote. Si sono esibiti con un esibizione delle prove registrata a causa di alcuni casi covid registrati nella delegazione islandese (EBU)

E con la conclusione della seconda semifinale, abbiamo i 26 paesi che si sfideranno nella finale di sabato 22 maggio per la vittoria del microfono di cristallo. Ma ripercorriamo insieme la serata di ieri di questo Eurovision, prima di scoprire i risultati della seconda semifinale.

San Marino, Estonia e Repubblica Ceca

È Senhit insieme a Flo Rida per San Marino ad aprire la seconda semifinale con la loro “Adrenalina”. Per l’Estonia ecco Uku Suviste con “The Lucky One” (e invece no…,ndr), eletto l’uomo più bello di questa edizione dell’Eurovision. Poi spazio a Benny Cristo per la Repubblica Ceca, con una poco convincente “Omaga”.

Eurovision 2021 - Musicaetv.it
Uku Suviste, Mister Eurovision 2021 (EBU/THOMAS HANSES)

Grecia, Austria e Polonia

Tocca alla giovane Stefania fare da portabandiera per il paese ellenico, ed eccola sul palco con una coreografia davvero particolare di “Last Dance”. Per l’Austria un intenso Vincent Bueno canta la sua preghiera “Amen”. Ed infine, a chiudere questo secondo blocco Rafal per la Polonia, che con un pezzo dance stile anni ’80 non convince nemmeno se stesso a votarsi.

Eurovision 2021 - Musicaetv.it
Vincent Bueno e la sua “Amen” (EBU/THOMAS HANSES)

Moldavia, Islanda e Serbia

Per la Moldavia ecco Natalia Gordienko (una delle più “anziane” dell’edizione di quest’anno) che con la sua “Sugar” fa muovere il deretano a tutta l’Ahoy Arena di Rotterdam. Per l’Islanda il gruppo dei Dadi og Gagnamagniժ si esibiscono attraverso una registrazione delle prove, a causa di alcuni positivi al covid presenti all’interno del gruppo. A chiudere il blocco le serbe Hurricane, che con la loro energia si conquistano il meritato posto in finale.

Il power trio Hurricane durante l’esibizione del brano “Loco Loco”, dalla Serbia. (EBU/THOMAS HANSES)

Georgia, Albania, Portogallo

E dopo il dimenticabilissimo pezzo georgiano (Tornike Kipiani, “You”), tocca all’Albania salire sul palco per conquistarsi la finale: Anxhela Peristeri incanta tutti con una straordinaria coreografia della sua “Karma”, il tutto coronato da un’incantevole voce. Infine, una delle sorprese di questa edizione dell’Eurovision: il Portogallo con i Black Mamba ci fanno immergere in un’ atmosfera surreale e poetica attraverso il loro pezzo dal titolo “Love is On My Side”.

Eurovision 2021
Il frontman del gruppo portoghese dei Black Mamba, Portogallo (EBU/THOMAS HANSES)

Bulgaria, Finlandia, Lettonia, Svizzera e Danimarca

E chiudiamo con un quintetto davvero niente male. Per la Bulgaria ecco Victoria con “Growing Up is Getting Old”: una delicata poesia immersa in un’atmosfera eterea. Per la Finlandia arrivano i Blind Channel a riscaldare l’Ahoy Arena ed il pubblico da casa con “Dark Side”, il rock puro all’Eurovision. Samantha Tina per la Lettonia non convince molto, attraverso una performance caotica e confusionaria del suo pezzo dal titolo “Moon is Rising”. Tocca poi allo svizzero Gjon’s Tears ammaliare il pubblico presente e quello da casa, con una straordinaria interpretazione di “Tout l’Univers”. Infine i danesi ci riportano per tre minuti negli anni ’80 con una sigla che sarebbe stata perfetta per un edizione di Fantastico, il celebre programma in cui erano protagoniste Lorella Cuccarini ed Heather Parisi.

Eurovision 2021
Gjon’s Tears per la Svizzera (EBU/THOMAS HANSES)

Eurovision, i risultati della seconda semifinale

E dopo un bellissimo interval act, in cui il ballerino Ahmad Joudeh ha incantato tutti attraverso la sua bellezza ed il suo talento, è arrivato il momento di scoprire chi dei 17 semifinalisti accederà alla serata finale di sabato 22 maggio. Sono solo 10 i posti disponibili. Scopriamo insieme chi se gli è aggiudicati:

SVELATO L’ORDINE DI ESIBIZIONE DELLA FINALE, CLICCA QUI PER SCOPRIRLO.

Commenta