Franco e la repubblica dei mostri - Musicaetv.it

La band

I Franco e La Repubblica Dei Mostri sono:  

  • Adriano Aricò – voce, chitarra, ukulele 
  • Marina Mussapi – violoncello 
  • Paolo Perego – basso, pianoforte 
  • Francesco Provenzano – batteria 

 
Reduci dalla pubblicazione del loro secondo album dal titolo “Sciarra Chitarra Musica Battaglia”, la band si identifica nella scena musicale underground con un mix unico di generi, dal cantautorato al post-rock, un new acoustic con uno sguardo alla tradizione ma ricco di atmosfere contemporanee. Quattro musicisti che coltivano con cura e con una passione “lenta” lo sviluppo del proprio sound e la ricerca di un percorso artistico che non si adegua al consumo rapido né alle etichette di genere. Partendo dall’ispirazione cantautorale, “Franco” trasforma i brani portandoli in una versione più personale ricca di atmosfere contemporanee. 

Il nuovo singolo

Dopo aver pubblicato l’anteprima sul sito di Sky TG24 oggi è anche su Youtube il video di “Superstiti Superbi Supereroi”, il nuovo singolo della band di stanza a Milano.  

Il brano, che appunto segue la pubblicazione dell’album “Sciarra Chitarra Musica Battaglia”, è completamente scritto e prodotto in casa, nato dunque nel periodo di confinamento forzato: una canzone elegante con un vestito casalingo, specchio di questi tempi, uno sguardo intimo verso l’esterno: una casa e i suoi mille abitanti, in una città deserta. 


Il lockdown ha messo in crisi i lavoratori dello spettacolo, ma non ha fermato l’esigenza di fare musica, nonostante tutto. Così è nata questa nuova canzone, come un uccellino in gabbia, che vede la vita da una prospettiva diversa, una lente d’ingrandimento sulle piccole cose, un microcosmo fatto di routine e introspezione, mentre si lavora di fantasia, mentre si osserva il mondo fuori. “Superstiti Superbi Supereroi” l’abbiamo scritta, suonata, arrangiata e prodotta in casa, quella casa che è diventata anche ufficio, sala prove, bar, palestra, teatro dell’assurdo. Ha un suono casalingo, sporco e onesto, la canzone così come il video, che abbiamo voluto girare con i propri smartphone nell’intimità delle nostre case, come agli arresti domiciliari, alla ricerca di un angolo di poesia, luci e ombre, oggetti quotidiani, piccoli e grandi coinquilini con il quale abbiamo condiviso tutto, la voglia di ricominciare, di uscire fuori, di fare musica.

Cosa ne pensate del nuovo singolo di Franco e la Repubblica dei mostri ? fatecelo sapere commentando l’articolo sui nostri social.

Commenta