Coffee & Flowers - Musicaetv.it
Il duo dei Coffee & Flowers, composto da Gianluca Niccoli (a sinistra) ed Alessandro Moschini (a destra), immagine dal loro sito web.

I Coffee & Flowers sono un duo acustico formatosi a Montecatini Terme nel gennaio del 2019. I due componenti sono il cantante Gianluca Niccoli ed il chitarrista acustico Alessandro Moschini.

Gli esordi

L’esordio discografico del duo avviene a Maggio del 2019 con il singolo “Notte di strada” con il quale partecipa al Talent Move organizzato da Ipercoop Toscana esibendosi all’Ipercoop di Empoli. Il duo non vince ma riceve molti consensi da critica e pubblico. A dicembre dello stesso anno durante un’esibizione al Teatro Pacini di Pescia il duo conosce la sassofonista Melany Sax con cui duetta sul palco. Questo incontro sfocia in una collaborazione che si concretizza nella registrazione del singolo “When you fall in love” che ad oggi ha totalizzato oltre 130.000 ascolti su Spotify.

Il cammino verso il primo album

Durante il lockdown il duo inizia a lavorare sull’album di esordio dal titolo “Capatosta” e che vede la luce nel luglio 2020. L’album è anticipato dal singolo “Vivere senza te” da cui viene realizzato un video presente su YouTube. L’album, che si orienta verso il pop/rock acustico a tinte jazz/blues, consta di 9 tracce (tre in italiano, 5 in inglese e una strumentale) e vede ancora la collaborazione di Melany Sax per la realizzazione del brano “Broken voice” e della cantante Carmela Fiorello in “Wild sage”. A Febbraio 2021 il duo con “When you fall in love” partecipa alla Top Ten del podcast americano “The Georgia Songbirds”. Il pezzo raggiunge il primo posto per cinque settimane consecutive e rimane nella Top 10 per dodici settimane. Sempre a Febbraio il duo su Spotify ha raggiunto 5600 ascoltatori mensili. La musica dei Coffee & Flowers è quindi presente su Spotify e su tutte le piattaforme di musica online. Il duo ha un sito internet www.coffeeandflowers.it.

Che ne pensate del primo album di questo energico duo? fatecelo sapere commentando l’articolo.

Commenta