Eurovision
I Måneskin vittoriosi all’Eurovision Song Contest 2021 (EBU)

Dopo la vittoria dei Måneskin all’Eurovision 2021 di Rotterdam, tocca all’Italia organizzare l’edizione 2022 del contest musicale più seguito al mondo. Ma dove si terrà, e quando? e come si fa per avere i biglietti? tutte le risposte a queste domande le troverete nelle prossime righe.

PalaAlpitour, Torino
Il PalaAlpitour, sede dell’Eurovision 2022 (Web)

Eurovision 2022: dove?

Dopo 17 città candidate, ed una scrematura poi ridotta a 5: Milano, Pesaro, Rimini, Bologna e Torino, è stato proprio il capoluogo piemontese il prescelto per ospitare, dopo 31 anni, la rassegna eurovisiva.

La Venue sarà il PalaAlpitour (ex PalaOlimpico) situato vicino lo stadio di calcio della squadra granata, nel quartiere di Borgo Filadelfia, non molto distante dalla stazione ferroviaria di Torino Lingotto e dallo stabilimento FCA (ex Fiat) di Mirafiori. La capienza massima sarà di 13500 posti, sia in piedi che a sedere.

Eurovision 2022: quando?

Il contest si terrà dal 10 al 14 maggio 2022:

Prima semifinale: 10 maggio
Seconda semifinale: 12 maggio

Finale: 14 maggio

La cerimonia del red carpet si terrà domenica 8 maggio, in cui tutti gli artisti in gara sfileranno, presentandosi ai fan ed ai giornalisti. L’accesso è riservato agli accreditati fan e press (da richiedere sul sito EBU nei prossimi mesi). Tuttavia per un numero limitato di spettatori l’accesso potrebbe essere libero a tutti (dipenderà molto dalle restrizioni Covid e dalla capienza massima della location scelta per la cerimonia).

Dove acquistare i biglietti?

I biglietti saranno disponibili a partire dal mese di dicembre. Le modalità di acquisto saranno prevalentemente due:

  • Tramite il fornitore ufficiale che sarà indicato prossimamente (Ticketone, Livenation, etc…);
  • Tramite l’acquisto del pacchetto riservato ai fan iscritti ai club ufficiale degli amatori eurovisivi (OGAE, Organizzazion Generelle Amateur Eurovision).

Relativamente alla prima modalità, i biglietti saranno suddivisi in varie waves (finestre di acquisto), generalmente due: una a gennaio ed una a marzo (indicativamente), nel quale bisognerà accedere a partire da un orario prestabilito. A quel punto verrete inseriti all’interno di una queue (fila) virtuale randomica, e, se sarete fortunati, dopo qualche ora verrete catapultati sulla finestra di acquisto dello show da voi selezionato, viceversa vi comparirà la scritta “SOLD OUT” (biglietti finiti).

I biglietti potranno essere acquistati singolarmente e saranno nominali (non cedibili a terzi), gli show disponibili saranno ben nove (family show, jury show e live show, relativamente per la prima semifinale, seconda semifinale e finale). I biglietti più ambiti sono ovviamente quelli relativi ai live show del martedì, del giovedì e del sabato, poi a scemare quelli per la jury ed infine i family show (questi ultimi una sorta di prove ufficiali).

Per quanto concerne il “Pacchetto OGAE” invece, esso è riservato unicamente ai soci iscritti ai fan club ufficiali dei vari paesi (per l’Italia è OGAE ITALY). Non tutti i soci avranno tuttavia automaticamente diritto all’acquisto del pacchetto, ma verrà stilata una graduatoria interna in base a delle regole stabilite da ogni fan club. Pertanto iscriversi ora al fan club non comporta automaticamente al diritto di avere il pacchetto, ma potete comunque tentare. Per richiedere informazioni o iscriversi al fan club, basta inviare un messaggio Facebook a questa pagina. Il pacchetto non prevede la possibilità di acquistare singolarmente i singoli show, ma comporta l’acquisto di tutte le serate. Generalmente ha un costo che va dai 400 ai 1000 euro, a seconda del paese organizzatore. Indicativamente, per l’Italia, dovrebbe essere una via di mezzo (tra i 600 e gli 800 euro).

Europe (and Australia), are you ready?

Commenta